Gli Accessori da Campeggio

Gli Accessori da Campeggio

Campeggiare è davvero bello, ecco perché molte persone si appassionano a questa modalità vacanziera sia per i week end da passare magari con le persone care, sia per vere e proprie gite o vacanze in camping organizzati. Ma quali sono gli accessori da campeggio per stare sereni? Oggi cercheremo di vederlo.

Campeggio per un Week end

Come abbiamo detto si può anche decidere di andare un week end fuori con la famiglia, magari in un parco aperto al pubblico che consenta di installare una tenda. A quel punto cosa occorre oltre la tenda? A seguire lo vediamo:

  • Un cestino portavivande, questo è davvero essenziale e il costo è di circa 20€
  • Delle sedie, qui dipende da quanti sarete ma se vi volete godere l’aria aperta il costo medio per tre persone è di 40€
  • Uno spray ecologico contro le zanzare, costo medio 10€

A questi materiali vanno aggiunti bicchieri, posate etc… tutte le cose utili a trascorrere un bel fine settimana.

Il Campeggio in Tenda-Escursioni

Vi sono poi le e gli avventurieri, quelli che amano esplorare le bellezze naturalistiche di un territorio, e per costoro gli accessori da campeggio sono:

  • Un fornelletto elettrico del costo minimo di 20€
  • Una torcia a pile o solare, dal costo medio di 15€
  • Insetticidi costo 10€
  • Borraccia 5€
  • Sacca isotermica 5€
  • Borsa termica, costo medio 10€
  • Plaid per la notte, costo circa 10€
  • Sedia da campeggio costo circa 40€
  • Teli vari, costo 20€

Se invece non si fanno escursioni e si preferisce un campeggio in tenda attrezzato allora vanno escluse le torce, infatti in un camping vi è la luce elettrica, e al posto della borsa termica avrete una ghiacciaia dal costo medio di 75€ e certamente vi organizzerete anche in maniera differente.

Sognare di guidare

Sognare di guidare

L’atto di guidare nei propri sogni ha un significato ben preciso e cioè quello di ambire ad avere un netto controllo nella propria vita. Le mani sul volante della propria vettura stanno a significare che vogliamo esorcizzare nel sogno un riscatto e cioè quello di scegliere per proprio conto che tipo di direzione dare alla nostra esistenza. Chi guida sceglie autonomamente dove andare e soprattutto in che modo realizzare i propri sogni e i propri desideri.
Nel caso in cui sogniamo di guidare una macchina senza l’ausilio delle mani vorrà dire che abbiamo paura di perdere la gestione della nostra vita. Invece nell’eventualità in cui la nostra guida non produce risultati sperati, significa che stiamo provando una forte impotenza di fronte ad una situazione quotidiana che non riusciamo a gestire. Un sogno ricorrente è quello di chi guida contromano proprio a dimostrazione di chi sa perfettamente a cosa sia destinato nella vita con il comportamento che sta assumendo nella quotidianità.
Spesso si sogna di guidare al buio o in una situazione di perenne ombrosità, laddove il nostro inconscio accetta la condizione esistenziale che è costretto a vivere e quindi riconosce uno stallo emotivo e professionale ma nello stesso tempo si augura di uscire presto dal tunnel, magari scorgendo la luce del giorno o semplicemente imbattendosi in una strada soleggiata. Inoltre c’è anche chi sogna di guidare una macchina ma senza riuscire realmente a condurla verso la direzione che si desidera.
Ebbene in quel caso siamo di fronte ad un individuo che non sa in che modo cambiare il corso degli eventi e che sembra essere impaurito rispetto alla sua incapacità di modificare il proprio destino come vorrebbe. Infine guidare viene interpretato nei sogni come la necessità di soddisfare un desiderio e cioè quello di trovare un posto nella vita e tenerselo stretto.
Fonte: significato sogni

Come baciare

Come baciare

Il bacio sembrerebbe un gesto naturale, eppure, per qualcuno potrebbe essere motivo di ansia e preoccupazione, perché magari non si ha tanta esperienza.

Il bacio e i suoi aspetti

E ’importante riflettere su tutti gli aspetti che ruotano attorno a come si bacia, sicuramente un bacio non potrà durare ore, quindi dopo un istante è bene staccare dolcemente le labbra da quelle del partner, guardandolo negli occhi e riavvicinandosi per un bacetto stampo ed infine allontanarsi.
Soprattutto per i primi baci da ragazzini, tutti si chiedono come approcciarsi al bacio, ma pochi sanno che alla base di un buon bacio ci sono le labbra ed è importante curarle bene.
Nel caso le labbra siano screpolate è consigliabile applicare il burro cacao nel corso della giornata e non soltanto poco prima di baciare, inoltre usare un buon profumo è importante per la vicinanza stretta che il bacio richiede, attenzione dunque, all’igiene personale.

Come respirare durante il bacio

Anche chi ha esperienza potrebbe non conoscere l’importanza del respiro, soprattutto durante il famoso bacio alla francese che va assaporato fino alla fine, e per farlo occorre respirare dal naso. Quando si necessita di smettere, non bisogna staccarsi improvvisamente soprattutto dimostrando che si sta soffocando, ma si potrebbero chiudere in modo lento le labbra e fare così una pausa. E’ importante staccarsi dolcemente e lentamente e capire se vuole interrompere anche il partner il bacio. Nel momento in cui si vuole proprio finire il bacio allora è consigliabile allontanarsi con gentilezza magari con coccole e carezze alle mani.
Molte persone si chiedono come evitare di scontrare il naso con quello del partner? E’ semplice, basta soltanto piegare la testa da un lato e per comodità, uno dei due magari, stando seduto, può  sorreggere l’altro con le braccia così da combinare un bacio con un abbraccio.
Secondo studi psicologici, è più frequente l’inclinazione verso destra della testa , tale preferenza deriva da quella dei neonati che prediligono il lato destro.
Se si è alle prime esperienze, si è soliti baciare a lucertola che consiste nel tirare la lingua fuori dalla bocca prima ancora che le labbra siano a contatto con quelle del partner, questo è assolutamente da evitare, in quanto potrebbe mettere a disagio ed imbarazzare. Altra cosa da evitare sono i  movimenti veloci in dentro e in fuori della lingua che invece la si dovrebbe muovere in modo lento e dolcemente cercando di seguire quella del partner.

I metodi contro la cellulite funzionano?

I metodi contro la cellulite funzionano?

Oggi esistono moltissimi metodi per eliminare la cellulite o per contenerne i sintomi più tipici. Ma questi metodi funzionano davvero? Per saperlo è necessario chiedere alle dirette interessate, a coloro che li hanno già provati.

Risorse online
La rete oggi è una fonte molto ricca di opinioni e classifiche, che riguardano qualsiasi argomento. Per sapere se una cura contro la cellulite funziona è possibile consultare appositi siti, che descrivono i vari metodi disponibili e il gradimento da parte di chi li ha provati. Le opinioni sull’ebook cellulite mai più, ad esempio, sono molto utili per comprendere se questo strumento è efficace o meno: moltissime donne l’hanno già provato e descrivono il loro livello di soddisfazione. Prima di scegliere se affidarsi ad un metodo contro la cellulite conviene informarsi online, in modo da vere anche un’idea più chiara di ciò cui si va incontro.

Creme, oli, pomate
Tra i metodi più utilizzati contro la cellulite sono disponibili tantissime creme, da utilizzare per un massaggio o a rapido assorbimento. Questi prodotti riscuotono in genere un grande successo per alcuni motivi: hanno un costo abbastanza contenuto, e le cure si possono terminare in tempi abbastanza brevi, in genere 15 o 30 giorni; si possono utilizzare in casa, da soli, senza la necessità di contattare un professionista; non sono per nulla invasivi, anzi, in genere hanno un buon profumo e texture molto piacevoli sulla pelle. Sul mercato si trovano tantissime creme anticellulite, la scelta dipende dallo stadio di formazione del problema, dalla gravità e anche dai gusti personali. Alcune creme infatti sono da massaggiare a lungo, alcune raffreddano la pelle, altre hanno un effetto calore immediato, altre ancora si utilizzano prima di andare a dormire e così via.

Trattamenti medici
Anche tra i trattamenti medici sono oggi disponibili diverse tecniche che danno ottimi risultati contro gli inestetismi della cellulite. Ad esempio la cavitazione, la pressoterapia o la mesoterapia. Chi li ha potuti provare riferisce che questi trattamenti hanno il pregio di essere molto efficaci, in tempi abbastanza brevi: per la cavitazione, ad esempio, spesso le sedute durano circa 30 minuti e con un ciclo di 7 sedute si possono risolvere problematiche anche molto gravi. Purtroppo alcuni trattamenti medici contro la cellulite hanno lo svantaggio di essere leggermente dolorosi o invasivi. La mesoterapia, ad esempio, comporta l’inserimento nelle zone colpite dalla cellulite di piccoli aghi, con cui si iniettano in sede dei farmaci lipolitici e drenanti. Inoltre le terapie mediche possono essere molto costose.

UNA PICCOLA INTRODUZIONE AL PRESTITO ONLINE

UNA PICCOLA INTRODUZIONE AL PRESTITO ONLINE

Molte famiglie si ritrovano a dover fare i conti col proprio portafogli quando è necessario programmare una spesa ingente. Per farvi fronte, è utile conoscere vari metodi di finanziamento tra cui i sempre più diffusi prestiti online.
Il motivo per cui si sceglie il prestito online rispetto a quello offline (o tradizionale) riguarda sicuramente la prima fase, quella di ricerca, scelta e comparazione: l’uso di internet, infatti, velocizza e amplifica il range di offerte a cui avere accesso. Inoltre ci sono numerosi siti che si offrono di comparare le offerte presenti in base alle proprie necessità, cosa che semplifica l’orientamento iniziale dell’utente. Una volta filtrate le offerte, si potrà analizzare nel dettaglio le condizioni e requisiti di ciascuna, meglio se utilizzando il sito ufficiale della banca o ente finanziatore che le propone, fino a selezionare quella ottimale.
Per una buona scelta e analisi delle offerte, però, è bene avere un buon punto di partenza (a questo proposito consigliamo questa risorsa: www.iprestitionlineok.com ) e scendere nel dettaglio delle proprie necessità: perché ricorrere ad un prestito online?
Il primo passo è probabilmente quello di chiarire quale sia la finalità del prestito perché, a partire da essa, si trovano diverse modalità di prestito e si può giudicare il vantaggio o meno del ricorrervi.
Se la finalità rientra in alcune categorie (ristrutturazione, arredamento, acquisto auto/moto, spese mediche, etc…), si potrà richiedere un prestito personale che mira principalmente ad agevolare le famiglie nelle spese correnti senza l’obbligo di specificare in dettaglio la finalità in sede di stipula del contratto. Può comunque risultare conveniente comunicare la finalità del prestito all’ente erogatore per trovare la soluzione più mirata e personalizzata al proprio caso. Il prestito viene concesso all’utente in un’unica rata e verrà rimborsato nei termini stabiliti nel contratto.
Se la finalità è invece un investimento – come può essere l’acquisto di un immobile – si ricorre a finanziamenti quali il mutuo bancario. Unica eccezione vale per le richieste di prestiti minori di 50.000 euro per l’acquisto della prima casa in cui non serve ricorrere al mutuo.
Nel caso quindi di prestiti personali, i prestiti online sono strumenti veloci e, spesso, di facile gestione: l’uso di internet, infatti, permette all’utente di fare alcune operazioni importanti in modo autonomo. Si potrà accedere ad un area personale (all’interno del sito della banca/finanziaria erogatrice o, quando possibile, anche attraverso una App sul proprio smartphone) per controllare l’andamento del rimborso ma non solo: a seconda delle condizioni del contratto stipulato, è anche possibile aumentare o ridurre la rata ogni mese oppure saltare una rata e spostarla alla fine del finanziamento, opzioni sicuramente utili per una gestione ottimale.

Presentata la nuova Mini Cabriolet

Presentata la nuova Mini Cabriolet

Arriva sul mercato la Mini Cabriolet di terza generazione il cui stile rinnovato promette di sorprendere e appassionare gli amanti del genere che attendono la presentazione durante il salone di Tokyo che aprirà i battenti il 29 ottobre e resterà aperto fino al 8 novembre. La prima novità sui cui cade subito l’occhio, oltre che nello stile, è su quei 10 centimetri guadagnati in lunghezza che si riflettono prepotentemente nelle misure interne e nella capacità del vano bagagli.
Con la nuova Mini Cabriolet l’utilitaria inglese può ora vantare un’ottima varietà di modelli, aggiungendosi alle versioni tre porte, cinque porte e station wagon Clubman. La Mini Cabriolet è ora più lunga di 9,8 cm con una larghezza che cresce di 4,4 mm con un passo che aumenta di 2,8 cm, mentre le carreggiate anteriori e posteriori guadagnano rispettivamente 4 cm in più. Queste modifiche non fanno che rendere più confortevoli i sedili interni, aumentando di 3,6 cm lo spazio a disposizione per le ginocchia, con un vano bagagli che può arrivare ad ospitare un massimo di 215 litri, misura superiore del 25% rispetto al valore della precedente generazione.
Tenetevi forte perché tra le novità della Mini Cabriolet va assolutamente menzionata la funzione per massimizzare la capacità del vano bagagli. Essa prende il nome di Easy Load e prevede due maniglie, tramite le quali posizionare ancor più verso l’altro il telaio della capote. Questa è in tessuto, viene messa in funzione da un sistema automatizzato Per quanto riguarda la parte della motorizzazione, possiamo dire che la nuova Mini Cabriolet verrà lanciata inizialmente con tre motori. La Mini infatti dichiara uno spunto sullo 0-100 km/h in 9,9 secondi ed una velocità massima pari a 195 km/h. Fra i suoi plus c’è la modalità Launch Control, che gestisce lo spunto da fermo e non fa perdere trazione.
Fonte: http://sosmotori.com/

RAINBOW MAGICLAND E OUTLET. IL POLO TURISTICO DI VALMONTONE

RAINBOW MAGICLAND E OUTLET. IL POLO TURISTICO DI VALMONTONE

Rainbow Magicland è un parco divertimenti dedicato a tutta la famiglia e si sviluppa su una superficie di circa 600.000 m2, con 38 attrazioni (di cui 2 mai presentate in Europa), 4 teatri, tra cui un palaghiaccio, 28 punti di ristorazione e parcheggi per un totale di 5.500 posti auto. Rainbow MagicLand è conosxiuto anche come il “parco giochi di Roma Valmontone”, uno dei migliori in Italia, che nulla ha da invidiare ai principali parchi di divertimento europei.

Attrazioni per le famiglie:

  • Play Ground
  • Remote Control Boats
  • Kiddie Rapids
  • Dancing Fountains
  • Kiddie pop ups
  • Kiddie Coaster
  • Kiddy bumber cars

Attrazioni per i bambini

  • Winx Club Magical Journey
  • Huntik the Dark Dungeon
  • La casa dei Mostri
  • Yucatan: An Huntik Adventure
  • L’Olandese Volante
  • Drakkar
  • Ristorante
  • Teatri Live Show
  • Castello di Alfea
  • Flying Island

Per i bimbi consigliamo, inoltre, gli spettacoli Winx Live presso il Castello di Alfea, Winx in concert al Gran Teatro, Gattobaleno a scuola di Magia e Bombo in cantina al Piccolo Teatro. Inoltre in esclusiva mondiale, uno spettacolare cartoon in 4D presso il Planetario: “Gladiatori di Roma”.

Recarsi al Rainbow Magicland con tutta la famiglia può essere un tantino costoso, visto che probabilmente non dovrete soltanto spendere per i soldi del biglietto, ma anche per mangiare e dormire. Se però approfittare delle offerte di siti specialistici, vedrete i costi abbattersi vertiginosamente. Il sito www.magicvalmontone.it ad esempio, propone l’offerta pernotto in bed and breakfast + colazione + ticket d’ingresso al parco giochi a partire da 45 euro. E se avete bisogno della cena, sempre attraverso questo sito, potrete ottenere la magicvalmontone card con cui recarvi in locali convenzionati e cenare con 10, massimo 15 euro.

Proprio di fronte al parco Rainbow Magicland sorge l’altra attrazione del polo turistico integrato di Valmontone: il Valmontone Outlet. È un centro a cielo aperto in stile americano anni 20, con case coloratissime al cui interno sono ospitati ben 180 negozi di prestigiosi marchi.

Se amate lo shopping questo è il posto che fa per voi perché troverete tantissimi prodotti a prezzo scontato dal 30 al 70%. Un consiglio: appena entrati recatevi al punto informazioni e fatevi rilasciare la Valmontone Card. Potrete così avere ulteriori sconti fino al 20% sui prezzi già precedentemente scontati.